Igiencontrol ben consapevole delle difficoltà operative e dei limiti d’efficacia che si riscontrano con la disinfestazione classica nei confronti dei tarli del legno su materiali in opera, da anni ha studiato un sistema, oggetto di brevetto, che permette la devitalizzazione di ogni insetto presente all’interno di un corpo ligneo attraverso l’impiego di calore diffuso da speciali fasce termiche.
Il calore rappresenta l’unico metodo di lotta ai tarli la cui efficacia può essere garantita contro ogni stadio di sviluppo dell’infestante ed inoltre l’impiego di un mezzo fisico, come il calore, evita la diffusione e la persistenza di sostanze chimiche a livello ambientale.
Nel sistema Termixil, il calore viene irraggiato da speciali fasce termiche che permettono di avvolgere i manufatti dalle forme più disparate, nonché di trattare anche i pavimenti evitando il surriscaldamento di tutto l’ambiente.
Le fasce termiche, dotate di resistenze di riscaldamento, sono controllate da specifiche termo-resistenze collegate ad un sensore termometrico appositamente collocato nel manufatto ligneo sottoposto a trattamento nella porzione più distale possibile rispetto alla fonte di calore.
Tutti i sensori termici e tutte le fasce termiche sono gestite da un’unità di controllo. L’unità di controllo gestisce 5 elementi riscaldanti in parallelo, impostando il massimo assorbimento consentito il sistema provvede a distribuire i carichi sulle varie sezioni.
Ogni volta che una sezione si disconnette per aver raggiunto la temperatura massima esterna il sistema alimenta la successiva non attiva finché la sezione privilegiata non si riconnette.
Quando la temperatura interna di fine processo viene raggiunta la sezione si disconnette definitivamente lasciando a disposizione delle altre la potenza elettrica.
Laddove non sia possibile inserire sonde interne, come ad esempio nelle opere d’arte, nei mobili pregiati o su manufatti di ridotto spessore, l’apparecchiatura è progettata per misurare la potenza totale erogata (sempre controllando i limiti di temperatura esterna, compatibile al tipo di oggetto da trattare) e tramite le caratteristiche fisiche del materiale e la sua geometria si potrà dedurre mediante algoritmo se la temperatura sufficiente alla bonifica è stata raggiunta.
In casi di malfunzionamento di qualche sensore, se l’energia ceduta al pezzo secondo i calcoli è superiore di una certa percentuale di quanto necessario secondo i calcoli il sistema invia un allarme e in mancanza di intervento dell’operatore, dopo alcuni minuti toglie l’alimentazione alla zona interessata.
Termixil rappresenta quindi la soluzione ideale per la disinfestazione dei manufatti lignei senza l’impiego di molecole insetticide chimiche. L’esecuzione del trattamento è semplice, non sporca e il risultato è garantito.