Aree verdi

Colombo di città

Colombo di città (Columba livia var. domestica) Il colombo di città o piccione torraiolo è una varietà derivante dalla specie selvatica Columba livia che per un certo periodo è stato oggetto di allevamento. Il problema relativo alla proliferazione della varietà domestica nei centri urbani deriva essenzialmente da fughe accidentali dagli allevamenti e da abbandoni di esemplari allevati che, nei centri
Read more

Storni

Storno (Sturnus vulgaris) Lo storno è un passeriforme che trascorre le notti nei canneti e nei boschi, ma da alcune decine di anni mostra una spiccata preferenza ai dormitori localizzati in aree urbane. Molto probabilmente questo fenomeno è legato sia alle condizioni climatiche più favorevoli (temperatura più elevata, minore umidità e ventosità, ecc.) che permettono agli storni di consumare meno
Read more

Ratti e Topi

Ratti (Rattus norvegicus e Rattus rattus) e topi (Mus domesticus) I ratti sono roditori che si sono ben adattati a vivere in prossimità dell’uomo ed hanno una forte capacità di sfruttare le modifiche che proprio l’uomo apporta all’ambiente. Rattus norvegicus o ratto di fogna presenta uno stile di vita più spiccatamente legato agli ambienti ipogei e agli ambienti in prossimità
Read more

Api

Api (Apis mellifera) L’ape da miele è per certo l’insetto maggiormente noto ed utile. L’insetto vive in colonie matriarcali poliannuali composte da una femmina fertile (regina), migliaia di femmine sterili (operaie) e, stagionalmente, dai maschi (fuchi). In primavera le colonie si moltiplicano dando origine al fenomeno della sciamatura. Gli sciami sono composti da una regina e da un gran numero
Read more

Vespe e calabroni

Vespe e calabroni (Vespula spp., Polistes spp. e Vespa crabro) Le vespe sono imenotteri sociali organizzati in colonie matriarcali annue le quali costruiscono nidi utilizzando fibre di legno opportunamente impastate e modellate. La forma dei nidi varia in base alla specie e la loro ubicazione varia molto in base alle caratteristiche ambientali; generalmente i nidi sono costruiti nei sottotetti, nei
Read more

Zecche dure

Zecche dure (Ixodes ricinus, Rhipicephalus sanguineus) Le zecche dure sono acari caratterizzati da un corpo ovoidale sul quale, nella porzione dorsale, è presente uno scudo più o meno esteso a seconda della specie e del sesso; dal punto di vista biologico si tratta di artropodi ectoparassiti ematofagi in tutti gli stadi di sviluppo mobili. Di particolare interesse in ambiente urbano
Read more

Zanzare

Zanzare (Aedes albopictus, Culex pipiens, Anopheles sp.) Le zanzare sono specie di ditteri accomunate dallo sviluppo larvale in acqua e dall’ematofagia esercitata dalle femmine su diverse specie animali. Naturalmente ogni specie ha precise esigenze in termini ambientali, ad esempio Aedes albopictus (zanzara tigre) ben si è adattata all’ambiente antropico riuscendo a compiere il ciclo di sviluppo in micro-raccolte idriche anche
Read more

Mosche degli allevamenti

Mosca cavallina (Stomoxys calcitrans) La mosca cavallina è una specie di dittero che a prima vista può essere molto simile alla mosca domestica, dalla quale si differenzia non tanto a livello degli ambienti frequentati, bensì per il regime alimentare degli adulti. Questa specie è tipicamente simbovina e stalla tipo essendo presente nelle stalle e nelle aree aperte prossime alle stalle.
Read more

Tingide del platano

Tingide del platano (Corythucha ciliata) La tingide del platano è un fitoparassita associato strettamente al platano. Sull’esemplare arboreo l’insetto completa tutto il ciclo di sviluppo da uovo ad adulto. Sia gli adulti che gli stadi giovanili si nutrono di linfa che asportano attraverso punture delle foglie. Gli esemplari arborei fortemente infestati presentano foglie depigmentate che nei casi di infestazioni gravi
Read more

Processionaria del pino

Processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) La processionaria del pino è un lepidottero che allo stadio larvale si sviluppa a carico degli aghi di diverse specie di Pinus e Cedrus riuscendo particolarmente dannoso a livello forestale. Il ciclo di sviluppo prevede la deposizione delle uova sugli aghi in primavera; le larve che nascono cominciano fin da subito a nutrirsi di aghi
Read more